Sul settimanale “Nuovo” sono apparse le foto di Barbara D’Urso nella Chiesa di San Simpliciano, a Roma. Le immagini mostrano Barbara in tenuta abbastanza sportiva, con una canotta nera scollata, un giubbotto jeans legato sui fianchi, pantaloni scuri, ed un paio di occhiali da sole arancioni, una mise poco adatta ad un luogo sacro che necessita, invece, di tutto il rispetto possibile.

La conduttrice sembra fare di “no” col dito, rivolta all’obiettivo, evidentemente nel tentativo di invitare il fotografo a non disturbarla in quel luogo che forse anche la Vip reputa “sacro”. Ma ad essere inappropriato, secondo Don Santino Spartà, non era tanto il fotografo, quanto il vestiario della popolare conduttrice di Pomeriggio Cinque che ancora una volta rischia di urtare la sensibilità cristiana:

In chiesa

“Questa è una caduta di stile, una mancanza di eleganza non all’altezza della spiritualità umana. Sarebbe bastato poco, magari uno scialle… Non è mai stata vicina alla Chiesa, l’ha confessato a me una volta. Diceva che con la Sacra Istituzione aveva sempre litigato…”.

Il cosiddetto “prete dei Vip”, insomma, non le manda a dire, e bacchetta pesantemente Barbara D’Urso, colpevole di non aver messo attenzione all’abbigliamento nel rispetto di una fede che dovrebbe venire prima di tutto.

LASCIA UN COMMENTO