Blatter, il plenipotenziario presidente della FIFA, in un’intervista rilasciata all’emittente svizzera Rts, afferma di essere stato ad un passo dalla morte. Ha accusato un forte malore mentre pregava sulla tomba di famiglia il 6 novembre scorso, e da quel momento in poi è stato ricoverato in ospedale una settimana.

Le cause del malore sono state individuate in un forte stress derivato dalle accuse di corruzione che pendono a suo carico, come Blatter stesso ammette nel momento in cui confessa che il suo corpo non ha retto alle pressioni enormi dovute alla situazione. Ma il presidente della FIFA ancora in carica racconta qualche dettaglio in più riguardo ciò a cui avrebbe assistito mentre aveva perso coscienza:

“Ero fra il canto degli angeli e il fuoco del diavolo, ma alla fine hanno vinto gli angeli”.

Un risvolto religioso che stupisce, se confrontato con l’immagine di uomo spietatamente dedito al suo ruolo ed al suo lavoro, apparentemente impermeabile a istanze etiche, religiose, o anche solo di carattere emozionale.

LASCIA UN COMMENTO