Papa FrancescoIl problema degli abusi sui minori all’interno delle istituzioni ecclesiastiche era già stato affrontato col polso duro da Papa Benedetto XVI, con un inasprimento delle pene che in due anni aveva costretto 384 sacerdoti ad abbandonare le vesti sacre. Sulla stessa scia si inserisce Papa Bergoglio.

Oggi si riunisce per la prima volta la “Pontificia Commissione per i minori”, da lui istituita allo scopo di raccogliere tutti gli episodi di pedofilia di cui si ha notizia, cercandoli nelle Chiese di tutti i continenti. È formata da 15 membri, di cui 2 sono state vittime di abusi in passato.

L’inaugurazione della Commissione è stata accompagnata da una lettera di Papa Francesco rivolta a tutte le Conferenze Episcopali del globo, nella quale il Papa sottolinea come la Chiesa debba tornare ad essere per le famiglie un luogo sicuro in cui far crescere i propri figli: “Le famiglie devono sapere che la Chiesa non risparmia sforzi per tutelare i loro figli e hanno il diritto di rivolgersi ad essa con piena fiducia, perché è una casa sicura”.

E con grande forza invita chiunque sappia qualcosa di riferirlo senza mai più preoccuparsi dello scandalo che potrebbe derivare dalle accuse e dai processi. Lo scandalo è che si faccia finta di niente, quando invece “non c’è assolutamente posto nel ministero per coloro che abusano dei minori

LASCIA UN COMMENTO