Il Beato Vincenzo Romano potrebbe essere vicinissimo alla canonizzazione. Le autorità ecclesiastiche lasciano infatti trasparire un cauto ottimismo riguardo un terzo miracolo attribuibile all’intercessione del Beato, grazie al quale un cittadino di Torre del Greco sarebbe guarito miracolosamente dal cancro.

Per conoscere i dettagli bisognerà aspettare settembre, ma con la fine del processo diocesano conosceremo nome del miracolato, sesso, età, e tutto quanto sarà interessante scoprire circa la dinamica della guarigione. Nei primi due casi fu accertato che il Beato Vincenzo operò in favore di Maria Carmela Restucci, guarita da un tumore alla mammella, e suor Maria Carmela Cozzolino, guarita da un carcinoma alla gola. Don Francesco Rivieccio, vice postulatore della causa di canonizzazione, fa sapere che

“Il prossimo 14 settembre […] il cardinale Sepe presiederà una solenne celebrazione eucaristica, che sancirà la conclusione del processo diocesano su un presunto miracolo avvenuto a Torre del Greco per intercessione del Beato Romano, con la conseguente chiusura con sigilli di ceralacca dei contenitori che contengono tutti gli atti, testimonianze e documentazione medica raccolti da gennaio 1915 ad oggi, che nei giorni successivi saranno portati a Roma alla sede della Congregazione delle Cause dei Santi”

LASCIA UN COMMENTO