vaticano5 (1)L’attentato alla sede del giornale satirico Charlie Hebdo ha suscitato fermissime condanne a livello internazionale. Il Vaticano s’è unito al coro del dissenso attraverso un comunicato immediato della propria sala stampa, denunciando il doppio crimine contro le persone e contro la libertà di stampa. Il portavoce della Santa Sede, Padre Federico Lombardi, ha poi riferito in serata il pensiero del Papa, che esprime la propria vicinanza ai parenti delle vittime, e manifesta l’invito a che la spirale dell’odio non venga alimentata oltre: “Il Papa Francesco partecipa nella preghiera alla sofferenza dei feriti e delle famiglie dei defunti ed esorta tutti ad opporsi con ogni mezzo al diffondersi dell’odio e di ogni forma di violenza, fisica e morale, che distrugge la vita umana, viola la dignità delle persone, mina radicalmente il bene fondamentale della convivenza pacifica fra le persone e i popoli, nonostante le differenze di nazionalità, di religione e di cultura”.

Una parola anche per chi, in quest’epoca di terribili avvenimenti, continua a lavorare instancabilmente per la giustizia e per la pace nel mondo, merce sempre più rara e preziosa: “Il Papa esprime la sua vicinanza, la sua solidarietà spirituale e il suo sostegno per tutti coloro che, secondo le loro diverse responsabilità, continuano ad impegnarsi con costanza per la pace, la giustizia e il diritto, per guarire in profondità le sorgenti e le cause dell’odio, in questo momento doloroso e drammatico, in Francia e in ogni parte del mondo segnata da tensioni e violenze”.

LASCIA UN COMMENTO