Si parla ormai da decenni dei miracoli della Madonna di Loreto, grazie all’intercessione della quale sarebbero avvenuti un gran numero di miracoli. La trasmissione “La Strada dei Miracoli” ne approfondisce uno, quello che ha permesso a Lorenzo Rossi di rimanere in vita nonostante una broncopolmonite e bronchiolite di cui s’era ammalato da bambino, e che nel lontano 1959 aveva fermato il battito del suo cuore.

Oggi Lorenzo è un uomo adulto in perfetta salute, ed in grado di raccontare la sua storia. Ma la trasmissione di Rete 4 preferisce mandare in onda anche le parole della madre, che ricorda il giorno in cui suo figlio è risuscitato. In seguito all’aggravarsi della sua broncopolmonite, il piccolo Lorenzo era in fin di vita, scosso da terribili attacchi di tosse, e spasmi su tutto il corpo. Ad un certo punto il bambino si fa cianotico.

L’occhio è vitreo, il polso è quasi nullo. Persino la dottoressa che tanto aveva fatto fino a quel momento per incoraggiare la mamma di Lorenzo, le riferisce che il cuore di Lorenzo ha smesso di battere. La madre del piccolo afferra a quel punto una boccettina di olio benedetto proveniente dal Santuario della Santa Casa di Loreto, lo versa sulla fronte del bambino, e prende a massaggiargli il petto chiamandolo disperatamente: Lorenzino mio! Tanto basta per il verificarsi di uno dei miracoli della Madonna di Loreto.

Tra lo stupore di tutte le persone che erano lì intorno, e che avevano ormai constatato il trapasso del bambino, Lorenzo ricomincia a respirare: il cuore torna a battere, il volto torna roseo, gli occhi si aprono e fissano la madre con intensità. La dottoressa che pochi attimi prima aveva comunicato alla madre la morte di suo figlio, grida immediatamente al miracolo. La Madonna di Loreto aveva appena salvato una piccola vita.

Un’altra giovane vita salvata grazie all’intercessione della Madonna di Loreto fu quella di Gerry De Angelis, che a causa di un mucolitico utilizzato per curare una polmonite, cade vittima di uno choc anafilattico. La situazione precipita e Gerry finisce in coma. Arriva anche la telefonata che mai una madre vorrebbe sentire: “signora, per Gerry non c’è più nulla da fare”. Il padre, recandosi in ospedale per prelevare suo figlio, sentì forte il bisogno di svoltare verso Loreto, dove una sensazione rassicurante lo avvolse: suo figlio stava guarendo. Arrivato in ospedale, trovò gli infermieri che staccavano i macchinari dal corpo di Gerry, perfettamente in salute.

Casi come quello di Lorenzo e Gerry non sono così rari. Tra le grazie della Madonna di Loreto si annoverano un gran numero di guarigioni inspiegabili e di improvvise gravidanze liddove la scienza aveva assolutamente negato la possibilità di avere figli. Proprio di recente una donna ha riacquistato la vista, circostanza che la scienza considerava non remota, ma impossibile. Il numero di avvenimenti inspiegabili è così alto che furono istituiti anni fa a Loreto l’Ufficio delle Constatazioni Mediche e il Comitato Medico Internazionale.

LASCIA UN COMMENTO