Maria Grazia Cucinotta ha cominciato la sua carriera nel mondo del cinema come attrice, riscuotendo un immediato successo di pubblico. Poi s’è progressivamente allontanata dai riflettori, per dedicarsi ad un tipo di carriera più vicina al mondo della produzione e alla regia. Ma il fatto che la Cucinotta sia sparita dai radar mediatici non è dovuto ad un ridimensionamento della sua figura professionale, quanto ad una scelta precisa di vita che la mette al riparo di qualsiasi gossip: ha scelto di sposare una persona davanti a Dio, e di onorare il matrimonio con la più assoluta fedeltà e dedizione.

Questa profonda convinzione nel matrimonio le proviene dall’educazione cattolica che i suoi genitori hanno voluto impartirle fin da subito, come spiega in un’intervista rilasciata per “Credere, la gioia della fede”, aggiungendo riguardo al matrimonio: “Il “per sempre” esiste, ma va costruito in due. Il matrimonio è una relazione dove non mancano i momenti di “cecità sentimentale”: anche se hai scelto di legarti a una persona, le differenze ci sono e ci vuole tempo perché si trasformino in complicità.

Bisogna imparare ad ascoltare e capire il proprio coniuge”. Maria Grazia Cucinotta ha anche una figlia, cui sta trasmettendo gli stessi valori che le hanno comunicato i suoi genitori, e spiega come il suo amore per lei nasce dalla prima ecografia e non finirà mai, ma che l’istinto materno è altra cosa: una colossale bufala, perchè al momento di occuparsi del proprio bambino, difficilmente una mamma alla prima esperienza sa come comportarsi.

Interrogata circa la sua passione per il volontariato, la Cucinotta spiega che “Il volontariato dà uno scopo alla mia vita e, soprattutto, alla mia professione. Mi permette di mettere la mia notorietà al servizio delle persone malate o bisognose, per le quali la visibilità non significa un fan in più, ma la salvezza o la guarigione”. Esattamente ciò che fa nella sua carriera di produttrice, finanziando progetti particolari che possano toccare i cuori e le solitudini delle persone, per aiutarle

LASCIA UN COMMENTO