Medjugorie è un luogo a cui sono legati gli affetti di migliaia di fedeli, convinti in cuor proprio che lì la Madonna appaia davvero, e che lanci tramite i veggenti i suoi messaggi all’umanità. Non è affatto dello stesso avviso Monsignor Andrea Gemma, che sulle pagine di Petrus rilascia un’intervista dai contenuti forti:

Medjugorie è un fenomeno assolutamente diabolico, intorno al quale girano numerosi interessi sotterranei. La Santa Chiesa, l’unica a potersi pronunciare per bocca del Vescovo di Mostar, ha già detto pubblicamente, e ufficialmente, che la Madonna non è mai apparsa a Medjugorje e che tutta questa messinscena è opera del Demonio

Il giudizio di Monsignor Gemma è quindi senza appello: Medjugorie e i suoi veggenti sono solo un mezzo nelle mani del Diavolo, utile soprattutto a dividere la Chiesa. Si registrano infatti diverse infrazioni alle indicazioni della Santa Sede: il padre spirituale dei veggenti dispensa Sacramenti senza averne il permesso, molti parroci organizzano pellegrinaggi di fedeli quando il Vaticano li ha espressamente vietati.

Monsignor Gemma arriva per questo a dichiarare che, foss’anche vero i veggenti parlassero con la Madonna, essa sarebbe il Diavolo sotto mentite spoglie, perché dalla Madonna non potrebbe provenire nulla che come conseguenza preveda la spaccatura in seno alla Chiesa.

LASCIA UN COMMENTO