Chi ha avuto la fortuna di conoscere Padre Pio conosce anche l’intensità con cui si immergeva nella Santa Messa. Per questa ragione, le sue parole riguardo il giusto comportamento da tenere il Chiesa suonano quantomai edificanti.

Padre Pio comincia col ricordare che si è al cospetto del Signore dal momento in cui si entra in Chiesa, e questo richiede un’immediata genuflessione. Una volta trovato posto, bisogna inginocchiarsi, pregare ed adorare il Signore.

Riguardo la partecipazione attiva alla S. Messa e alle funzioni, “usa molta gravità nell’alzarti, nell’inginocchiarti, nel metterti a sedere; e compi ogni atto religioso con la più grande devozione”.

Il Santo di Pietrelcina stigmatizza invece l’atteggiamento di chi si guarda a destra e sinistra per vedere chi entra e chi esce, e soprattutto chi disturba la funzione chiacchierando con i vicini di banco. L’unica eccezione al silenzio e alla preghiera va concessa a chi ha urgenza di un conforto cristiano.

Anche durante la preghiera va assunto un contegno degno del luogo in cui ci si trova: “Se preghi in comune, pronunzia distintamente le parole della preghiera, fa’ bene le pause e non affrettarti mai. Insomma comportati in modo che tutti gli astanti ne rimangano edificati e siano per mezzo tuo spinti a glorificare e ad amare il Padre Celeste”.

LASCIA UN COMMENTO