In occasione della festa della Gendarmeria Vaticana, ed in onore di chi ogni giorno vigila a che il male non oltrepassi la linea dei luoghi sacri, Papa Francesco ha celebrato una messa, e durante l’omelia s’è soffermato a parlare dei metodi con cui Satana tenta ogni giorno di guadagnare seguaci. Questi metodi prescindono dai fenomeni di possessione o infestazione demoniaca. Riguardano piuttosto le capacità persuasive del Diavolo, e vengono divisi dal Pontefice in tre livelli:

CORROMPERE

Come tentò di fare con Gesù nel deserto, il Demonio tenta l’uomo proponendogli ricchezze e agi molto oltre il necessario, pur di vederlo cedere al proprio potere e considerarlo fedele alla sua causa.

STUZZICARE LA VANITA’

Altro metdo che rientra tra le armi a disposizione di Satana per esercitare il proprio fascino sugli esseri umani, è la lode alle qualità delle proprie vittime. Provò a farlo anche con Gesù, quando gli disse di farsi salvare dagli Angeli. Il Signore non cascò nella tentazione di vantarsi dei proprio straordinari poteri e resistette alla lusinga.

PROPORRE IL POTERE

Terreno fertile per il Demonio sono quegli uomini che considerano la propria posizione di potere un piedistallo di cui far sfoggio ed abuso. Il Demonio sa bene quanto questo argomento possa far presa su chi ha impellenza di comando e superomismo.


Papa Francesco offre quindi la migliore ricetta per resistere agli attacchi del Male: l’umiltà. L’umiltà di dichiararsi debole di fronte alle tentazioni del Male, e di rispondere ad esse con le parole della Bibbia, perchè la resistenza umana è ben poca cosa se non è supportata dalla Fede nelle Scritture.

LASCIA UN COMMENTO