Papa Giovanni Paolo II è stato reso santo grazie alla guarigione di una donna costaricana avvenuta indubbiamente per sua intercessione. Ma i miracoli attribuiti al Papa polacco sono circa 250. Un numero così alto di miracoli non ufficialmente attribuiti si spiega comunque col grande carisma che i fedeli continuano a riconoscergli , motivo per il quale a lui si appellano quando improvvise disgrazie si abbattono sulle loro vite.

L’occasione per ricordare un altro di questi miracoli ce la offre il ritorno a Roma delle reliquie del Santo Papa dopo l’esposizione nella chiesa del Santissimo Salvatore di Partinico. Proprio di Partinico è infatti Giampiero Lunetto, un giovane seminarista e missionario del Preziosissimo Sangue, il quale, dopo aver ricevuto in sogno Papa Wojtyla, è improvvisamente guarito da una malattia degenerativa ai muscoli che non gli concedeva nemmeno possibilità di cura.

Si trattava infatti di una malattia che l’avrebbe inesorabilmente costretto alla sedia a rotelle. La guarigione è stata improvvisa quanto scientificamente inspiegabile, ed oggi rappresenta per Giampiero e per tutti noi che ne apprendiamo notizia, una opportunità di magnificare la nostra fede: “Adesso sono completamente guarito. Gli ultimi esami, arrivati proprio in questi giorni, hanno confermato che la malattia non c’è più. Questo è un grande miracolo per me. La fede, l’amore, la fiducia in Gesù Cristo smuovono le montagne […] Un’opportunità datami da Dio lo scorso anno, per essere più forte, per crescere come persona e come cristiano”.

LASCIA UN COMMENTO