Preghiera contro l’invidia, le maldicenze e le malelingue: quando qualcuno, a causa dell’invidia, comincia ad elaborare una fitta rete di maldicenze, calunnie, e falsità nella quale la nostra immagine pubblica rimane intrappolata, l’unica maniera per uscirne risiede in Dio. La sensazione di essere vittime di un ingiusto pettegolezzo è tremenda, perchè non permette replica, e fa sì che si conviva con il disagio di portare un marchio addosso, indelebile. Cosa fare in questi casi? Maledire a nostra volta? Sparlare della persona che ci accusa ingiustamente? Assolutamente no.

Questo, come altri, è il momento giusto per affidarsi a Dio, per sciogliersi nel suo amorevole abbraccio, infinitamente più potente dell’invidia di chi parla male di noi. Altra arma a nostra disposizione è la Lode. Lodare Dio per quanto di bello ci ha donato, proiettarci nella sua Grazia, contemplare con gioia la Sua grandezza, ci aiuta ad uscire dal clima a cui le malelingue vorrebbero costringerci. Lodare Dio anche per loro, per quanto sicuramente di buono hanno, e hanno dimenticato di avere, è forse la cosa migliore che possiamo fare.

Ultimo consiglioper questa preghiera contro l’invidia, le maldicenze e le malelingue: ricorrere alle Sacre Scritture, per ispirare i nostri atteggiamenti, e pregare. Salmo 55, 2-3: Pietà di me, o Dio, perché l’uomo mi calpesta, un aggressore sempre mi opprime. Mi calpestano sempre i miei nemici, molti sono quelli che mi combattono. Salmo 142, 9: Liberami dai miei nemici, Signore, in te mi rifugio. Salmo 7,2: Signore, mio Dio, in te ho trovato rifugio: salvami da chi mi perseguita e liberami.

Vorremmo ora condividere con voi alcune preghiere in grado di restituire a voi e ai vostri cari la serenità di chi sa di essere amato da Dio. La prima preghiera esprime la volontà di affidare ogni propria azione, ogni proprio gesto, ogni evento della propria giornata, a Dio, in maniera che Egli possa benedire il nostro operato, e proteggerlo dalle cattive intenzioni di chi ci vuol male. La seconda preghiera è un invito a toccare il cuore di queste persone, a restituire loro la felicità e a curarli dal vortice dell’invidia in cui sono caduti.

La terza preghiera chiede a Dio di aiutarci a migliorare noi stessi, in maniera da fornire sempre meno motivi per essere odiati. Questo richiede una rinuncia all’orgoglio e all’egoismo, ma ci rende sicuramente migliori, a prescindere da quanti difetti riusciamo ad eliminare. La quarta preghiera chiede a Dio di insegnarci a perdonare, in maniera da non aggiungere rancore a rancore, cercando invece di comprendere le ragioni e le difficoltà di chi desidera il nostro dolore.

La quinta preghiera è una semplice lode a Dio, perchè è solo nella Sua contemplazione che potremo fuggire il desiderio di rivalerci su chi vuole annientarci, creando il deserto intorno a noi. Comprendere la grandezza di Dio, e gioirne, è la maniera migliore per ridimensionare le nostre piccole faccende alla loro giusta dimensione. La sesta preghiera chiede a Dio di ritrovare la nostra serenità, la capacità di camminare in mezzo alla gente a testa alta, perchè sorretti dalla nostra Fede e dalla coscienza pulita.

PREGHIERA

0000(1)

PREGHIERA CONTRO L’INVIDIA

0000(1)

 

PREGHIERA PER MIGLIORARE I PROPRI DIFETTI

0000(1)

PREGHIERA PER OTTENERE LA GRAZIA DEL PERDONO

0000(1)

 

PREGHIERA N.5

0000(2)

 

PREGHIERA DI SERENITA’

0000(1)

 

LASCIA UN COMMENTO