Capitano stagioni della vita in cui bisogna riassestare i propri equilibri perché accadono avvenimenti drammatici dai quali bisogna venir fuori con grande forza d’animo.

Questa forza non sempre ci appartiene, e più spesso bisogna chiedere l’aiuto di Dio per affrontare quanto i nostri limiti ci impediscono di oltrepassare da soli.

È successo anche a Valeria Marini, che nel 2014 ha dovuto affrontare la morte di suo padre e la separazione dal marito. Da sempre devota di Padre Pio, Valeria ha spesso viaggiato alla volta di Medjugorje per ritrovare se stessa e quella serenità che il suo mondo spesso finisce per minare.

Anche quest’anno si è recata nella piccola città, con una motivazione in più: La fede, che da sempre mi sostiene, mi ha spinta a fare questo viaggio più volte, in momenti difficili o anche solo per la voglia di vivere quell’atmosfera che solo un posto come Medjugorje può donarti.

Questo viaggio è servito a Valeria Marini per superare il dolore della perdita di suo padre Mario, scomparso quest’anno, per il quale ha  pregato intensamente.

LO Sento sempre vicino, come un angelo.

Nonostante il dolore Valeria ha avuto Dio e la famiglia a cui appoggiarsi ed è riuscita così a non farsi travolgere dal tragico addio. Papà Mario le resterà per sempre nel cuore e il suo ricordo la guiderà per gli altri anni a venire che il Signore ha in serbo per lei.

LASCIA UN COMMENTO